Origliette sarde

Dolci sardi: le origliette

Le origliette sarde

Le origliette sono un simbolo di festa in Sardegna.  Sembrano molto difficili da fare, ma se continuerete a leggere sono sicura che ci proverete subito.

Ingredienti necessari:

1 kg di semola
8 uova intere
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale

Si mescolano tutti gli ingredienti in una ciotola capiente  sino ad ottenere un impasto compatto.
Una volta pronto usate preferibilmente la macchina per la pasta per ottenere delle sfoglie tutte omogenee della stessa consistenza. Tagliatele in delle strisce  non troppo strette, ideale saranno circa 2 o 3 cm.  E’ utile usare per questo una rotella per la pasta.
Così riuscite a creare un disegno a zic zac .
Queste strisce si piegano per creare come dei piccoli cesti arrotolati a forma di nidi d’ape.
Poi si mette sul fuoco  una pentola bassa con dell’ olio per friggere e si emergono nell’ olio bollente.
Non lasciatele friggere troppo – devono restare di un colore oro.

Una volte raffreddate potete procedere con il bagno nel miele sardo.
Si mescola in una pentola a fuoco lento 3 parti di miele e 2 parti di acqua e appena inizia a bollire il buon miscuglio  si bagnano velocemente le origliette per poi tirarle fuori subito con una forchetta.

Appoggiatele su un vassoio e create delle piccole piramidi.

Saranno un grande successo su ogni tavola, facili da fare e buoni da mangiare.

 

Informazione:

Se avete piacere potete visitare il nostro BLOG per conoscere sempre meglio la zona.
Abbonatevi alla nostra PAGINA FACEBOOK – pubblichiamo regolarmente fotografie di Budoni e della zona.
Vi aspettiamo con piacere.
Cordiali saluti da Bettina Ponsanu – Lakasa L’ Immobiliare

Confrontare